Novità e futuro in bioedilizia: soluzioni e materiali si evolvono

La casa del futuro è ecosostenibile, grazie alla bioedilizia. Soluzioni architettoniche e materiali offrono la possibilità di realizzare biocostruzioni dal basso impatto ambientale e, allo stesso tempo, altamente performanti sotto diversi punti di vista. 

Bioedilizia: quando la casa si integra con l’ambiente 

La bioarchitettura è un settore relativamente recente e si occupa di progettare case e ville in bioedilizia. Il vero plus di queste costruzioni è rappresentato dai materiali.

Le tecniche di bioedilizia contemplano, infatti, l’utilizzo di materiali che siano allo stesso tempo:

  • ecocompatibili, che abbiano cioè un ridottissimo impatto ambientale (materie prime scelte tra quelle ampiamente disponibili e facili da smaltire senza conseguenze per l’ambiente);
  • efficienti da un punto di vista energetico (sono materiali isolanti e traspiranti);
  • efficienti da un punto di vista meccanico; 
  • ignifughi;
  • durevoli nel tempo;
  • privi di sostanze tossiche e/o dannose per la salute.

Rispondono a questi requisiti diversi materiali naturali. Per citarne alcuni:

  • il legno (utilizzato per le strutture portanti) e i suoi derivati (come la fibra di legno per tamponature e tramezzi);
  • la calce ottenuta da marne e argille purissime, utilizzata come legante, come finitura e, in associazione con fibre vegetali, per costruire mattoni;
  • la canapa in associazione a calce per realizzare mattoni e tramezzi;
  • il sughero come isolante.

Materiali “antichi”, a guardarli bene, ma utilizzati in un’ottica del tutto nuova.

In bioarchitettura si possono progettare nuove costruzioni, ampliamenti di edifici esistenti e sopraelevazioni. Archiline progetta e realizza case in bioedilizia e ville in bioedilizia. Contattateci per progettare insieme la vostra casa ecosostenibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto